venerdì 19 febbraio 2016

Una volta ero romantica

Una volta ero romantica. Ora non più.

Quest'anno il festival di SanRemo l'hanno vinto gli Stadio e lo so solo attraverso i telegiornali. Anzi a voler essere precisi me l'ha detto la Ile, scrivendo nel nostro gruppo di Wapp, Bulle&Pupi.
Io del festival ho guardato qualcosa come venti minuti, mentre facevo il classico zapping prima di andare a letto e beccando i concorrenti che si esibivano nelle cover dei classici della musica italiana. Dirò che l'esibizione della Michielin di Battisti mi è pure piaciuta, avevo addirittura la pelle d'oca. ADDIRITTURA.
Durante i giorni del festival passo a salutare Davide, che ora lavora in uno dei tantissimi bar del paese e sapendo che lui, la Eli e Silvia avevano organizzato "Cena SanRemo" (la Eli è una fan sfegatata dei Bluvertigo, quindi non poteva perderselo) gli domando quali fossero le canzoni che aveva preferito e mi racconta che gli era piaciuta molto quella di Patty Pravo; così "Cieli immensi" è stata l'unica canzone del festival che sono andata ad ascoltare. Bella.

La canzone degli Stadio invece non l'ho ascoltata, però tutto il preambolo qui sopra era per dire che svariati anni fa, penso d'aver fatto le medie, "Ballando al buio" la adoravo




Sì, in terza media l'avevo persino dedicata (inviandola per mail con una connessione internet dal modem 56Kb attaccato alla linea telefonica attraverso una prolunga!) ad un rappresentante di mobili, Matteo, di cui ero follemente innamorata. Io giocavo a fare "la grande", a 13 anni. Lui ne ha 8 più di me, quindi immaginate quanto il tutto risultasse profondamente comico agli occhi di lui, che di anni ne aveva 21. Però lui, poveretto, se voleva vendere, era costretto ad essere carino con me, quindi giocava a fare il cavaliere.
Così oggi mi ritrovo a pensare se quella canzone mi piacerebbe comunque, ascoltandola per la prima volta. Ora che di anni ne ho 30. Ora che ormai ho una visione talmente disincantata, cinica e rassegnata della vita che...  e non so rispondermi. Ma tutto sommato quella canzone mi piace ancora, mentre altre proprio no e quindi probabilmente la risposta è sì.

Ecco a me di dedicare canzoni e fare altre carinerie in generale non viene più. L'ultima volta che l'ho fatto è stato con Black Star dei Radiohead, cinque, se non addirittura sei, anni fa. E non so, almeno non credo, lo rifarei. Perchè adesso le troverei tutte cose stupide e smielose e inutili. Ed essere dolci senza essere "troppo dolci" (e non dico essere svenevoli o smielosi, semplicemente il non eccedere) è una delle cose più difficili al mondo, ma ogni tanto qualcuno ci riesce. Ci riesce per lo meno in ciò che io considero "la giusta misura" e allora ancora un po' ci credo e forse quel cinismo, disincanto e rassegnazione un po' si scalfiscono.
E devo ammettere che è una bella sensazione.


(ahahahah... MAI avrei immaginato di mettere un video degli STADIO, sul mio blog, MAI! ahahhahah)



2 commenti:

  1. Ciao,
    sono la ile e mi piace quando ti metti in costume con la tastiera. Ma ocio a non pigliare frèdo.

    RispondiElimina
  2. Nudo, ma non nudissimo :P

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...